Logo Spazio Elementare

Ricerca e Formazione Artistico Culturale in Trentino

Posts in the Senza categoria category

TEATRO IN VALLE 2018

rassegna2018_a3

 

Teatro in Valle 2018, quindici appuntamenti di teatro per adulti e bambini animeranno i teatri delle Valli del Leno con uno sguardo rivolto a Rovereto

Arriva alla sua quinta edizione la rassegna Teatro in Valle, curata da Elementare Teatro in collaborazione con i comuni di Vallarsa, Trambileno e Terragnolo. Una rassegna che nel corso degli anni è cresciuta e si è affermata proponendo per l’edizione del 2018 un cartellone comprendente 15 spettacoli che andranno in scena presso i teatri dei comuni che tradizionalmente ospitano Teatro in Valle con un’aggiunta, Rovereto, che per la prima volta accoglierà uno degli spettacoli in programmazione. Dalle valli alla città dunque, la rassegna potrà contare sulla collaborazione ed il sostegno del Comune di Rovereto che contribuirà a raccontare dell’offerta teatrale delle vicine valli in un’ottica di partecipazione e sinergia finalizzata ad alimentare un processo di fidelizzazione al mondo del teatro del pubblico lagarino.

Teatro in Valle 2018 proporrà anche quest’anno varie tipologie di spettacolo proposte da compagnie professionali provenienti dal territorio nazionale e trentino; non mancheranno le proposte di teatro adulti e teatro ragazzi, alle quali si aggiungeranno le residenze artistiche . Nel corso degli anni infatti, come spiegano i direttori artistici di Elementare, Carolina De La Calle Casanova e Federico Vivaldi “Elementare piano piano è riuscita a consolidare un progetto piccolo e delicato come le residenze creative, nominate ISTANT RESIDENCE; le compagnie saranno accolte per pochi giorni all’interno dei teatri della valle per maturare e poi mostrare il proprio lavoro al pubblico in una serata di condivisione e sano confronto”.

A questo progetto di residenze teatrali si conferma, dopo il successo riscontrato nel corso della passata edizione, il progetto di “Teatro fuori dal Teatro”; idea nata con il fine di raggiungere quei pubblici che possono avere impossibilità di varia natura nel raggiungimento della struttura teatrale, quindi, per non negar loro la possibilità di vivere la magia del teatro, si è immaginato di trasferirlo in altra sede. Così la Casa di riposo di Raossi ospiterà uno degli appuntamenti della rassegna. Si raggiungeranno anche gli studenti delle valli in un mattinée dedicato esclusivamente a loro a novembre dove la compagnia trentina Bottega Buffa Circovacanti porterà lo spettacolo Momo, Un eroe bambina.

La programmazione di Teatro in Valle sarà molto intensa, i quindici appuntamenti in programma si concentreranno in soli due mesi: ottobre e novembre. Il primo sipario si aprirà il 7 ottobre alle ore 17 Piazza di Terragnolo, lì il teatro parrocchiale ospiterà uno spettacolo dedicato a famiglie e bamini, Nella vecchia fattoria di Teatro delle Quisquilie. Si proseguirà con un doppio appuntamento di teatro adulti la settimana seguente: venerdì 12 ottobre alle ore 20.30 presso il teatro di Terragnolo andrà in scena Confessione di una donna arbitro di e con Vincenza Pastore; sabato 13 ottobre alle 20.30 all’auditorium di Moscheri di Trambileno, Nazieruopa, di e con Beppe Casales. Alla casa di riposo di Raossi, gli ospiti e le loro famiglie, parenti e amici, il 21 ottobre alle ore 17.00 potranno apprezzare il lavoro di Ornela Marcon della compagnia Lu-Ha Art Survival Kit e dell’artista della sabbia Nadia Ischia che presenteranno il fascinoso reading artistico, Fiabe del mondo.

Venerdì 26 ottobre alle 20.30 andrà in scena il primo appuntamento in programma al Teatro Sant’Anna di Vallarsa, La bomba, primo studio dello spettacolo della compagnia Finisterrae Teatri frutto dell’Instant Residence vissuta nei giorni immediatamente precedenti alla messa in scena.

Ancora teatro per famiglie e bambini domenica 28 ottobre alle ore 17.00 presso l’auditorium di Moscheri di Trambileno la compagnia Teatro Due Mondi presenta Le nuove avventure dei musicanti di Brema.

Sabato 10 novembre alle 20.30 all’auditorium di Moscheri di Trambileno andrà in scena il primo studio frutto dell’Instant Residence condotta da Elementare Teatro, che porterà sul palco Il matrimonio di Figaro.

Domenica 11 novembre alle ore 17.00 al Sant’Anna di Vallarsa la compagnia Eccentrici Dadarò presenta Mostry, dedicato bambini e famiglie.

Giovedì 15 novembre alle 20.30 al teatro parrocchiale di Piazza di Terragnolo la compagnia Aporia Teatro presenta il primo studio dello spettacolo Chi ha paura dell’arte contemporanea?, al quale la compagnia ha lavorato nell’ambito del progetto di Instant Residence.

Venerdì 16 novembre alle ore 20.30 Giulio Federico Janni sarà sul palco del Sant’Anna di Vallarsa con Sotto la stessa croce. 

Come anticipato in precedenza, per la prima volta un appuntamento di Teatro in valle andrà in scena a Rovereto, presso il Teatro la Filarmonica, alle ore 20.30 dove in scena vi saranno Marco Cortesi e Mara Moschini con Il muro.

Domenica 18 novembre alle ore 17.00 presso l’auditorium di Moscheri di Trambileno bambini e adulti potranno riapprezzare un grande classico, Pinocchio, proposto dalla compagnia Bam! Bam! Teatro.

Affronterà il tema della salvaguardia dell’ambiente Francesco Giorda, domenica 25 novembre alle ore 17.00 presso il teatro parrochiale di Piazza di Terragnolo con lo spettacolo Il pianeta lo salvo io.

Teatro in Valle chiuderà il sipario con lo spettacolo di Trento spettacoli La conquista della felicità. Dialogo tra Bertrand Russel e Cassiopea.

Come sottolineano i direttori artistici di Elementare Teatro: “quest’anno abbiamo dato vita ad una Rassegna popolare dedicata a coloro che spesso non vanno a teatro o sono diffidenti perchè pensano di non capire, ai giovani e non tanto giovani, ai piccoli e piccolissimi: 18 titoli (3 andati in anteprima nel corso dellestate nell’ambito di Elementare d’estate) tra teatro per adulti, teatro per bambini e famiglie, residenze e serate estive.

Per questa edizione del 2018 Elementare ha scelto un filo rosso sottile e nascosto dietro i titoli, ovvero, quello dell’impegno sociale. I titoli accolti in rassegna non vogliono puntare il dito contro il presente, contro qualcuno o qualcosa, bensì aprono nuovi scenari, domande alternative, risposte diverse per poter analizzare, pensare e costruire futuro. Senza piagnistei e commiserazioni, questi spettacoli vi faranno ridere, vi emozioneranno e vi faranno riflettere sul mondo in cui viviamo”.

Ogni pomeriggio di Teatro in Valle, in occasione degli appuntamenti di teatro per famiglie, Elementare offrirà ai presenti una gustosa merenda, mentre, al termine di ogni appuntamento di teatro adulti il pubblico avrà modo di brindare assieme alle compagnie presenti grazie allo sponsor tecnico della rassegna, la cantina Vivallis. L’idea del brindisi post spettacolo vuole contribuire a creare un clima di condivisione, apertura e incontro tra il pubblico ed i professionisti del mondo del teatro.

elementare_def_5

Come ogni anno, anche quest’anno Elementare Teatro da il via a numerosi eventi estivi presso la propria sede in Valmorbia e all’aperto, presso i Comuni di Vallarsa, Trambileno, Terragnolo, portando cultura e arte nel vasto e paesaggistico territorio Trentino!

croste

Girato nell’ottobre 2017 presso le magnifiche Valli Giudicarie, il nuovo film del regista Emanuele Bonomi, prodotto dalla prestigiosa London Film School, vede come attore protagonista il nostro Federico Vivaldi. La storia, di grande umanità, narra di due ragazzi come tanti, che vivono ai margini della società, in montagna in un piccolo paese rurale negli anni della Prima Guerra Mondiale. I ragazzi, appena diciottenni, dopo essere scappati verranno catturati dagli austriaci e portati a combattere in prima linea sul fronte, in quanto disertori. “Croste di polenta” rappresenta infatti gli scarti della polenta, come questi ragazzi che poco valgono per una Grande Guerra ma che, come le croste della polenta, sono per alcuni la parte più buona. Più di 500 persone hanno partecipato alla Premiere italiana che si è tenuta domenica 3 giugno 2018 presso il Palacongressi di Pinzolo, riscuotendo un grandissimo successo. Il Film corto verrà ora proposto nei più prestigiosi Festival Internazionali. Auguriamo quindi (come si dice in gergo) tanta MERDA!

 

 

817623

foto di Chiara Zeni

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

CLICCA QUI PER VISITARE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

CLICCA QUI PER VEDERE IL LIBRETTO DEL TOUR DI “INVISIBILI GENERAZIONI” CON TUTTE LE DATE

I biglietti per le repliche serali di Invisibili Generazioni sono disponibili presso le CASSE RURALI e attraverso il circuito online PRIMI ALLA PRIMA!!!

Le Invisibili Generazioni di Elementare Teatro tornano a viaggiare e, per questa volta, all’interno dei confini regionali
L’ultima produzione della compagnia Elementare Teatro, Invisibili Generazioni, riprende a viaggiare dopo il successo del debutto andato in scena a Rovereto lo scorso novembre presso un affollatissimo e caloroso Teatro Zandonai! Lo spettacolo verrà ospitato da ben otto comuni della provincia trentina per questa prima tournèe che si concentrerà nel corso dei mesi di febbraio e marzo e che si articolerà in repliche serali dedicate al pubblico adulto e mattinée scolastici.

Lo spettacolo tratta il tema della mobilità giovanile ovvero lo spinoso argomento della “fuga di cervelli” verso l’estero; proprio per questa ragione sono state definite “invisibili” queste generazioni che per scelta o mancanza di opportunità in patria scelgono di cercare fortuna e riconoscimento in paesi stranieri. Commissionato co-prodotto dall’Ufficio Emigrazione della Provincia Autonoma di Trento nell’ambito del progetto Trentino Global Network, lo spettacolo è stato ideato, scritto e diretto da Carolina De La Calle Casanova che con queste parole presenta il lavoro: “Questo paese sta invecchiando; i giovani se ne vanno, anno dopo anno. Nemmeno la Brexit, l’Isis, gli estremismi in aumento, la nascita di nuovi mestieri at home arrestano le ben tre generazioni invisibili che prendono residenza all’estero. E tutto ciò non lo diciamo noi, lo dicono i dati (incompleti per difetto) dell’Aire, il rapporto annuale dell’Istat, gli studi. Con Invisibili Generazioni abbiamo dato vita ad una commedia grottesca e punk che canta di questo cambiamento e abbiamo collocato nel coro delle retrovie la classe dirigente; nel ritornello che si ripete la nonna; nelle strofe in prima linea chi parte e chi resta: due fratelli orfani”. Marco Ottolini, Paola Tintinelli, Valentina Scuderi e Federico Vivaldi portano in scena una storia giocata su un doppio binario: il racconto delle vicende di una famiglia comune che vede espatriare uno dei propri “figli”, si alterna all’evidente difficoltà vissuta dalle istituzioni, figure dirigenziali, che non riescono ad arrestare il fenomeno della migrazione giovanile vedendo il propri territorio invecchiare, inesorabilmente.

La storia raccontata è comune a molte famiglie e tocca una problematica mettendo in luce un fenomeno che solleva riflessioni a più livelli.
Come sottolinea l’ufficio emigrazione della Provincia Autonoma di Trento che ha commissionato il lavoro: “Tutti conosciamo qualcuno che è partito, chi in Europa, chi in altri continenti. Figli, nipoti, amici emigrano di nuovo per trovare lavoro e progettare una vita, cosa che – dopo la crisi, economica, politica, sociale – qui è sempre più difficile immaginare. Questa “generazione invisibile” ha diritto a una voce – che abbiamo scelto teatrale – e noi abbiamo il dovere di guardare e vedere la loro fatica e le loro speranze, consapevoli che in un mondo che sta cambiando velocissimamente immaginare soluzioni, proporre nuove politiche è una difficile impresa.

Oltre a questi appuntamenti con la pièce, si segnala che, Invisibili Generazioni nel corso dei mesi si è strutturato come un progetto ricco e articolato che garantirà il coinvolgimento diretto degli studenti trentini che potranno partecipare a laboratori didattici e teatrali condotti dalla compagnia. Dunque un’occasione formativa e di approfondimento unica che consentirà ai giovani di approfondire i temi dello spettacolo ed entrare in contatto le tecniche teatrali; ulteriore opportunità di scambio e di approfondimento sui temi inerenti la mobilità giovanile viene offerta dalla pagina di dialogo e scambio virtuale e social “Invisibili Generazioni” dedicata al progetto e creata su facebook/invisibiligenerazioni

INVISIBILI GENERAZIONI Commissionato e co-prodotto dall’Ufficio Emigrazione della Provincia Autonoma di Trento nell’ambito del progetto Trentino Global Network – TgN.
In collaborazione con Coordinamento Teatrale Trentino, Progetto Altrove di Riva del Garda, Trentini nel Mondo di Trento, Primiero Oltre Mondo, Comune di Vallarsa, Comunità della Vallagarina.
Sponsor tecnici Briciole Food&Drink, Panificio Moderno e Cantina Vivallis

TOUR FEBBRAIO/MARZO 2018

 Il primo appuntamento con la tournée di Invisibili Generazioni è fissato per sabato 17 febbraio alle ore 21.00 presso il teatro parrocchiale Monsignor Caproni, seguono poi: venerdì 23 febbraio ore 21.00 teatro cinema comunale di Predazzo e il giorno seguente, sabato 24 febbraio ore 11.00 mattinée scolastico; mercoledì 21 marzo ore 13.45 presso il teatro Paradiso di Folgaria mattinée scolastico; giovedì 22 marzo alle ore 21.00 teatro comunale di Tesero, venerdì 23 marzo presso lo stesso comune mattinée scolastico alle ore 10.00; sempre venerdì 23 marzo replica serale alle ore 21.00 presso l’auditorium comunale di Lavis; sabato 24 marzo ore 21.00 presso il centro culturale Locca di Concei a Ledro e, chiude questa prima fase della tournée, il comune di Brentonico dove lo spettacolo andrà in scena domenica 25 marzo alle ore 21.00 presso il teatro Monte Baldo.